Instagram Feed

BIOGRAFIA

Ispirato da Eric Clapton e Jimi Hendrix ancor prima di nascere, Davide Pannozzo è descritto dalla critica come uno degli artisti di contemporary blues più interessanti della nuova generazione. Il suo stile, estremamente originale, è stato descritto come un perfetto blend tra lo stile di Jeff Beck e di David Gilmour.

Inizia a suonare la chitarra all’età di sei anni, diplomandosi in Chitarra Classica al Conservatorio Santa Cecilia di Roma. Si esibisce in innumerevoli club e festival, in Italia (Pistoia Blues, Ameno Blues, Blues in Town, Accadia Blues etc.) e all’estero (The Bitter End in New York city, Bass Player in Los Angeles, IBC in Memphis, Ronnie Scott’s in London, Fete de la Musique in Paris, International Jazz Fest in Bucharest, Taubertal Festival in Frankfurt, ecc). Affianca noti e straordinari artisti del calibro di George Benson, David Garfield, Phil Palmer, Mark Mondesir, Robben Ford, Carl Verheyen e molti altri.

​Nel 2009 vince l’Emergenza European Acoustic Festival come chitarrista acustico, l’anno seguente si aggiudica il Groove Master Award come Best Italian Blues guitarist; recentemente ha vinto l’Highland Uproar Competition, indetto dall’omonima radio scozzese, con centinaia di voti espressi dagli stessi ascoltatori.

Ormai note le collaborazioni con il Maestro Pippo Caruso, durante il programma televisivo “Domenica IN” (Rai1); con il premio Oscar M° Luis Bacalov, per la composizione “Mediterranean Harbor” prodotta da Walt Disney e con i maestri Franco Piersanti e Nicola Piovani.

Il suo album Born Electric (EmArcy/Universal Music) ospita musicisti di fama internazionale come Robben Ford, David Garfield, Carl Verheyen. Il suo imperdibile tributo a Jimi Hendrix “A Portrait of Jimi Hendrix“, prodotto da Hemiolia Record su nastro analogico, è disponibile in tutti i digital store del Mondo.

Il suo ultimo album “Unconditional Love” è stato prodotto da Steve Jordan e Will Lee e vede la partecipazione di Shawn Pelton, Ricky Peterson e Oli Rockberger.